[[ userName ]]
Modifica profilo
Inizia sessione

Al momento non verranno pubblicate nuove domande e risposte sulla Community, che resta accessibile soltanto come pagina di consultazioni.

Mike

proprietario/a

È possibile vendere una casa concessa in affitto a Cagliari?

Ho concesso un immobile di mia proprietà in affitto a Cagliari, ma adesso ho ricevuto un’ottima offerta per il suo acquisto. Posso vendere comunque l’immobile? E cosa devo fare con l’inquilino?

Risposte (2)
FrancescoP è stato il primo a rispondere
FrancescoP è stata eletta la miglior risposta
  • utente eliminato

    Puoi vendere tranqullamente il tuo immobile con l' inquilino dentro ( certo che il valore cala notevolmente), ma chi acquista il tuo immobile, cioè il  nuovo proprietario, deve rispettare la data di scadenza contrattuale, e sei mesi prima della scadenza naturale, deve inviare sl' inquilino una lettera di distetta per fine locazione. Dopo il rogito, l' affitto verrà riscosso dal nuovo proprietario per l' importo mensile riportato sul contratto di locazione, maggiorato anno per anno dal' aumento di percentuale del dato ISTAT del mese in cui è stato sottoscritto il contratto d' affitto. Ciao.

    • Risposto da: Utente eliminato
    • Da 6 anni
  • FrancescoP

    inquilino/a

    La situazione è complessa, perché entrano in gioco più interessi diversi, tutti tutelati dall’ordinamento giuridico italiano: da una parte la tua libertà economica, dall’altra la tutela dell’affidamento del tuo inquilino, che ha concluso un contratto abitativo per un certo periodo di tempo. In particolare, il rispetto dei termini del contratto di affitto a Cagliari per il quale ti sei impegnato non può essere subordinato a interessi diversi di carattere economico, data la rilevanza fondamentale che tale contratto riveste per il tuo inquilino.

    Ti avvertiamo allora subito che tale periodo di tempo deve essere tassativamente rispettato fino in fondo: fino alla scadenza del contratto di affitto, insomma, l’inquilino ha pieno diritto a continuare ad abitare nell’immobile di tua proprietà. Ciò non toglie comunque che tu possa procedere alla vendita, e questo secondo due diverse modalità. Nella prima, è possibile che il tuo compratore sia disposto ad accettare che, nei primi anni dall’acquisto, un terzo (l’attuale inquilino) continui ad abitare la casa: in questo caso, potrai vendere immediatamente l’immobile, provvedendo però contestualmente alla cessione dello stesso contratto di affitto. Ricorda che, in questa eventualità, è richiesto anche il consenso del ceduto (l’affittuario) secondo le norme generali in materia di cessione del contratto. Se invece il compratore non dovesse essere disposto ad accettare questa possibilità, dovrai procedere con la disdetta del contratto di affitto: come saprai, d’altronde, la disdetta, per essere efficace, deve rispettare determinate condizioni.

    Innanzitutto, dovrai inviare la disdetta con un preavviso necessario di almeno sei mesi; in secondo luogo, la disdetta potrà essere efficace solo in corrispondenza della scadenza naturale del contratto, ossia al quarto anno di affitto (o all’ottavo, o al dodicesimo, in dipendenza da eventuali intervenuti rinnovi). Una volta concluso il contratto di affitto, e liberato dunque l’immobile dall’attuale inquilino, potrai vendere la casa o l’appartamento senza alcuna difficoltà legale.

Esperti piú attivi
  • Emilio60 - proprietario/a
    143 risposte
    0 questa settimana
  • Luca - proprietario/a
    11 risposte
    0 questa settimana
  • Miss Sunshine - proprietario/a
    10 risposte
    0 questa settimana
  • Studio Legale Maggesi - professionista
    0 risposte
    0 questa settimana