Posso ospitare ch...

Claudia

inquilino/a

Posso ospitare chi voglio a casa senza avvisare la proprietaria?

Gentilissimi,

ho preso in affitto un intero appartamento da circa due anni e negli ultimi tre mesi un'altra persona è venuta a vivere con me.

Non prendo da lui nessun canone mensile (è il mio compagno) e lui non ha intenzione di prendere la residenza a casa mia.

Vive con me circa 5 giorni a settimana, gli altri 2 di solito torna a casa sua.

La proprietaria potrebbe farmi dei problemi? Devo dichiarare a qualcuno la sua presenza? Preciso che siamo entrambi italiani (ho letto un po' in giro in internet che c'è una diversa legislazione per gli extracomunitari).
Grazie mille

risposte (7)
Romano è stato il primo a rispondere
Amedeo è stata eletta la miglior risposta
Sai rispondere a questa domanda?
Invia risposta
  • Marco Cantelli

    proprietario/a

    Inoltre, mi scuso se inserisco una ulteriore risposta, vedo che ci sono risposte provenienti da professionisti, i quali parlano di ...."se il contratto di affitto non prevede questa clausola, puoi ospitare chi vuoi senza dover avvisare nessuno". Risposta doppiamente sbagliata : 1) a casa mia ospito chi voglio e non può esserci nessuna norma che me lo      impedisca, in quanto sarebbe una norma anticostituzionale e lesiva dei        miei diritti e della mia privacy; 2) ho l'obbligo di darne comunicazione alle Autorità competenti ed al                Comune di residenza, come ho già illustrato nella precedente risposta. L'obbligo di dare comunicazione alla Autorità competenti ed al Comune di residenza, vige anche per i proprietari di case.  Queste risposte sono dettate da mia personale esperienza sia come inquilino che come proprietario, con precise informazioni raccolte presso i vari Organi competenti.
  • Marco Cantelli

    proprietario/a

    Ho vissuto per 10 anni in affitto, cambiando 3 case in questo periodo. Quindi, mi permetto di rispondere a questa tua domanda, facendoti notare che siamo in un Paese libero e democratico e, quindi, a casa tua puoi  o spitare qualunque persona tu voglia, anche fossero 10 persone provenienti da Marte o Saturno :-)...Non puoi prendere soldi per la sublocazione (ma sarebbe un fatto da dimostrare) come fanno molti studenti universitari per dividersi le spese ed una buona norma di educazione morale, ti imporrebbe di avvisare il tuo padrone di casa (ma a questo punto "scripta manent verba volant") tramite raccomandata a/r per avere la prova che tu lo hai avvisato correttamente. Diverso è l'obbligo di comunicare alle Autorità, la presenza fissa di una o più persone a casa tua. La comunicazione va effettuata presso la Polizia di Stato o presso la Caserma dei CC competente per territorio e comunque darne anche comunicazione all'Uffico Anangrafico del tuo Comune (specificando ulteriormente se questa persona è domiciliata oppure residente). Queste norme servirebbero per contrastare il fenomeno del terrorismo e dei flussi migratori clandestini e per rendere noto in caso di disastri ambientali, le persone effettivamente residenti in quel determinato appartamento. Al tuo Comune di residenza, questo dato serve anche per calcolare la tariffa dei rifiuti, che varia di Comune in Comune in base ai mq. ed alle persone effettivamente residenti o domiciliate in quello specifico appartamento (è ovvio che se vivi da sola produci un cero quantitativo di rifiuti, se siete in due o più persone le cose cambiano). Spero di essere stato chiaro...
  • confabitare imperia

    professionista

    se il contratto non prevede questa clausula, puoi ospitare chi vuoi senza dover avvisare nessuno.
  • Cinzia

    proprietario/a

    Troverei corretto avvisare il proprietario. Sarà lui a dare una risposta ai tuoi quesiti. 
    • Risposto da: Cinzia
    • Da 1 anno
  • Amedeo

    inquilino/a

    Buonasera a tutti, io credo che se ospitassi qualcuno a casa mia, in caso di locazione, ove non sia particolarmente espresso, sono liberissimo di farlo senza avvisare il locatore. Diverso può essere sul piano legale dato che è ancora in vigore la legge del compianto giudice Pio La Torre, del 1982,credo,  che esprime l' obbligo di comunicazione alla autorità giudiziaria di una presenza in casa per un periodo superiore alle 48 o 72 ore, questo non lo ricordo perfettamente. Ma oltre questo.......
    • Risposto da: Amedeo
    • Da 2 anni
  • Claudia

    inquilino/a

    Grazie mille. Sul contratto ho trovato questa clausola:
    1)   SUBLOCAZIONE - COMODATO - CESSIONE CONTRATTO. Il conduttore non potrà sublocare, né cedere in comodato, anche gratuito, totalmente e/o parzialmente l?immobile, né cedere a terzi il contratto senza il consenso scritto del locatore.  
    ma nel mio caso non si tratterebbe di subaffitto e neanche di comodato, perchè io non ricevo soldi e sono presente a casa.
  • Romano

    inquilino/a

    Buongiorno, per prima cosa devi controllare cosa dice il tuo contratto di locazione, che non vi siano divieti in tal senso, poi per correttezza sarebbe meglio comunicare a voce al tuo locatore la presenza di questa persona, e il perché.
    • Risposto da: Romano
    • Da 2 anni
Dubbi? Chiedi alla Community!
Esperti piú attivi
  • Romano - inquilino/a
    1812 risposte
    3 questa settimana
  • pierluigi - proprietario/a
    218 risposte
    2 questa settimana
  • Emilio60 - proprietario/a
    113 risposte
    0 questa settimana
  • Luca - proprietario/a
    11 risposte
    0 questa settimana