Dubbi? Chiedi alla Community!
Categoria: Riparazioni (Mostrando 15 di 121 domande della Community)
  • Berat

    inquilino/a

    Il locatore non risponde alle chiamate 1 risposta
    Salve a tutti Io sono in affitto da 4 mesi in un appartamento già arredato composto da cucina frigo lavatrice caldaia elettrica etc... Prima di entrare (4 mesi fa) il proprietario mi ha assicurato che era tutto funzionante che la caldaia era revisionata etc... Dopo solo due settimane che ero al interno cioè dopo il trasloco ho iniziato a notare dei problemi: -il frigo ha una plastica inferiore rotta e ogni volta ke apro si rovescia tutto (però funzionante). -La lavatrice che non lava niente fa un rumore assurdo e va in giro per il bagno facendo salti da record -Gli scarichi intasati quasi tappati -quando faccio la doccia l'acqua passa da calda a gelata a gelata bollente ( ustioni ogni volta) -La caldaia non è stata revisionata "vabbè" perde pressione e non funziona correttamente. I vecchi inquilini prima di me hanno abitato qua per 8 anni e queste cose le hanno usate loro, loro si sono trasferiti un piano sotto e a loro ha comprato (il prprietario) un frigo nuovo lasciandomi quello scassato a me. Il proprietario all inizio mi ha detto che la caldaia era apposto e revisionata e invece non la aveva revisionata da 3 anni. Ok il frigo in un certo senso ciò pensato io e vabbe, la lavatrice l'ho comprata nuova è cambiata, gli scarichi sono riuscito a sbloccarlo ma nn so quanto dura, la caldaia l'ho revisionata e il tecnico mi ha detto che è antica, perde dappertutto e c'è la scheda da cambiarr, probabilmente il problema della doccia sarà legata a quello. Io ho parlato di tutti i problemi al proprietario dopo solo un mese che ero li, e lui mi ha sempre detto devo vedere, vengo, ci sto pensando etc...  Adesso lo chiamo e nn si fa ne vivo ne risponde a chiamate e messaggi ormai sono passati tre mesi ma lui dorme tranquillo, io vorrei sapere a chi mi posso rivolgere per risolvere questi "piccoli" problemi, perché se rimango senza riscaldamento con un figlio da 1 anno e mezzo io vado a dormire a casa sua? Grazie in anticipo alla pazienza del... Leggi l'intera domanda[+]
  • Molinarolorenzo

    inquilino/a

    Chi deve pagare? 2 risposte
    Buongiorno... Ho affittato un'appartamento da novembre 2016 con garage,ma visto che la serranda del garage è bloccata da anni il proprietario mi prometteva che al più presto la riparava o addirittura la sostituiva mettendola nuova.. Ad oggi ciò non è successo e mi sento dire che se voglio chiudere il garage devo sostituire la stessa a mie spese portandola via un domani che cesserà il contratto.(premetto che il proprietario ha voluto una fidejussione di 6 mesi pari a 3480.00 ?)... Come posso fare?C'èqualche legge che mi tutela?Se vado per via... Leggi l'intera domanda[+]
  • Valentina

    inquilino/a

    Muffa e condensa in appartamento locato 1 risposta

    Salve a tutti, Mi rivolgo a voi in quanto da circa 2 anni e mezzo risiedo in un piccolo appartamento preso in affitto a Bologna, che soffre di problemi patologici di umidità. Entro nello specifico, sarà un po' lungo da spiegare, spero qualcuno ne abbia la pazienza. Tale appartamento si sviluppa solamente su due lati esterni dell'immobile, di cui uno (data la struttura dello stabile e del circondario) MAI illuminato e riscaldato dalla luce del Sole. In particolare sono le due stanze da letto ad affacciarsi su quel lato, e per problemi di spazio non è in alcun modo possibile tenere tutti i mobili addossati alle altre pareti, quindi i muri risultano coperti (il minimo possibile) da scrivanie e armadi. Il primo inverno trascorso in questa casa io e i miei coinquilini ci siamo resi conto del problema della muffa, che non ci era stato esposto e di cui (data l'inesperienza) non abbiamo domandato nel momento della conclusione del contratto. Dopo iniziali screzi con la proprietà, poi risolti, in primavera sono intervenuti dei muratori che hanno applicato dello spray antimuffa e hanno provveduto a riverniciare il tutto (durante l'inverno ci siamo arrangiati con i metodi "della nonna" trovati su Internet), e la soluzione sembrava essere temporanea ma solamente da ripetere a cadenza annuale, quindi niente di estremamente tragico. L'anno scorso, il secondo, senza disturbare la proprietaria (la quale abita nello stesso palazzo, ma nel versante esposto al Sole) abbiamo cercato di provvedere autonomamente a quella che abbiamo sempre considerato una "patologia" della casa, e il problema è stato contenuto. Quest'anno, non sappiamo a cosa sia dovuto, il problema sembra essere davvero esploso: già con i primi freddi le pareti hanno iniziato a sviluppare la muffa, i vetri delle finestre hanno sempre la condensa nonostante in casa il riscaldamento sia sempre spento o moderato e la ventilazione venga permessa quotidianamente aprendo a lungo le finestre. Inoltre, a differenza degli scorsi inverni, anche nel bagno sono comparsi evidentissimi problemi di umidità che stanno causando lo sgretolamento (!) di una sezione della parete (per questa problematica abbiamo subito contattato la proprietà) e lungo un particolare lato di una camera si forma la condensa sul pavimento, almeno estesa di 15cm dal muro! Per quanto possiamo sforzarci di mantenere asciutto l'ambiente, non eccessivamente caldo rispetto all'esterno, i muri non troppo coperti in modo che possano respirare, sembra che la muffa abbia una fame implacabile e ho paura (ed è un sentimento condiviso) che possano generarsi danni seri all'appartamento nonostante i nostri sforzi. I rapporti con la proprietà sono molto difficoltosi, soprattutto dato che siamo dei ragazzi molto giovani e pensiamo che il coltello dalla parte del manico lo tenga la proprietaria, e che potrebbe potenzialmente imputare a noi tutti i danni e i problemi sorti perché magari i coinquilini precedenti, con cui non possiamo avere contatti, non hanno mai avanzato richieste o preoccupazioni. Come scritto prima, per il problema della parete del bagno abbiamo contattato la proprietaria che si è subito preoccupata di domandare a degli idraulici di venire a fare un sopralluogo. Durante il sopralluogo i due esperti non hanno saputo a cosa imputare la macchia e la cedevolezza del muro (che non è quello che dà sull'esterno, ma una parete interna, quella dove è appesa la doccia per la precisione), e con una matita hanno tracciato il contorno della macchia con l'intenzione di passare nuovamente in data non precisata per osservare l'avanzamento. Devo inoltre sottolineare che anche dall'altro lato del muro si sta estendendo una macchia, con tanto di muffa, e quest'ultimo è il muro della cucina che regge il (pesante) pensile con piatti, bicchieri, e dispensa varia. Ora, premesso che l'approccio degli esperti che hanno visto il problema non mi ha dato molta fiducia, e visto che la macchia si estende di giorno in giorno da entrambi i lati della parete, ho cominciato a temere che presto o tardi (probabilmente presto) la casa diventerà inagibile.. cosa che NON possiamo permetterci, dato che frequentiamo qui l'Università ed abbiamo il diritto/dovere di assistere alle lezioni ed avere un posto in cui tornare la sera. Stavo pensando di contattare qualcuno, magari non privato ma uno studio professionale, che fosse in grado di fare un sopralluogo in tutte le zone problematiche della casa, attesti le condizioni e stabilisca se e quali siano gli interventi da effettuare, dal momento che è evidente che qualcosa che non va c'è. Il problema è che ho paura che poi le spese per gli eventuali interventi, che nella mia ignoranza suppongo strutturali e non temporanei come quelli adottati fino ad ora, ricadano su di noi, che non siamo in nessun modo in grado di sostenerli, neanche facendo affidamento sulle rispettive famiglie. Questo perché, come detto prima, nonostante gli sforzi, la proprietà potrebbe affermare che la colpa della situazione è nostra e che quindi spetti a noi provvedere (i brutti rapporti non giovano alla situazione). Quali sono i vostri pareri e consigli? Dovrei rivolgermi agli altri inquilini del condominio in modo da capire se il problema è diffuso e come viene affrontato dagli altri? Grazie per l'attenzione a chiunque abbia a... Leggi l'intera domanda[+]

  • raffaella

    inquilino/a

    muffa in casa 1 risposta
    Salve... ho la cucina di casa con le pareti piene di muffa ho sollecitato il proprietario  ad aggiustarmi il problema...ma nn vuole saperne.... avendo Una  bimba di 4anni temo per la sua e la nostra  salute.La mia domanda è... come posso fare per risolvere  il problema? La legge cosa dice? Come posso mu... Leggi l'intera domanda[+]
  • Alessia

    inquilino/a

    Vetro rotto 1 risposta
    Buongiorno,  Nel caso in cui il padrone mi affitta una casa con vetro rigato (rotto) e poi quest' ultimo durante il mio utilizzo si rompe d... Leggi l'intera domanda[+]
  • Ivo

    inquilino/a

    Ho comprato casa e la proprietaria non mi ha detto che i tubi erano rotti... Mi deve ripagare? 3 risposte
  • Manuela

    casero/a

  • mimmo

    inquilino/a

    porta di ingresso 1 risposta
    Buongiorno sono in fitto in casa ammobiliata già prima di entrare in possesso della casa feci presente al proprietario della casa che la porta di ingresso se così si poteva definire era da sostituire in quanto vecchia di almeno 30 anni e che non chiudeva be lasciando degli ampi spazi per poterci infilare qualsiasi attrezzo atto a forzarla. La promessa fu che nel più breve tempo possibile l'avrebbe sostituita con una porta blindata...cosa mai fatta. Una settimana fa tre persone con passamontagna (non è la prima volta),   tentarono di entrare nel condominio di notte (alle 02,00) , fortuna volle che un condomino allarmato dai rumori che sentiva allertò i carabinieri. Il padrone di casa informato della cosa, alla richiesta di sostituzione della porta fece presente  che se volevo andare via potevo andarmene in qualunque momento previo avviso di disdetta. Come devo comportarmi è obbligato a mettere in sicurezza la porta? O spetta all'inquilino che paga profumatamente 550 euro mensili? Grazie c... Leggi l'intera domanda[+]
  • silvestro

    inquilino/a

    Frigorifero rotto e cedolare secca, la proprietaria non vuole sostituirlo... 2 risposte

    Buongiorno, sono in affitto da svariati anni sempr... Leggi l'intera domanda[+]

  • Michela

    inquilino/a

    Riparazione cassetta del bagno 1 risposta
    Sono in affitto da quasi tre anni e già al nostro ingresso la cassetta del wc perdeva acqua..non molta ma comunque c'era una perdita...lo abbiamo segnalato subito alla padrona di casa e ci siamo sentiti rispondere che la.perdita era talmente minima che il problema non sussisteva..ora ci siamo accorti che la perdita è decisamente aumentata..mi è arrivata una bolletta dell'acqua bella salata...ora vorrei sapere se la riparazione tocc... Leggi l'intera domanda[+]
  • PIERLUIGI

    casero/a

    La lavatrice si è rotta. Paga solo il proprietario o anche gli studenti? 2 risposte
  • ROSANNA

    casero/a

    Corto circuito in appartamento affittato. Chi deve pagare? 4 risposte

    Buongiorno, circa tre mesi fa ho affittato appartamento arredato a canone libero, ieri sera l'inquilina mi ha comunicato che c'e' un problema all'impianto elettrico perché la spina della lavatrice produce un corto che fa scattare il salvavita ed è costretta ad usare ... Leggi l'intera domanda[+]

  • daniele

    inquilino/a

    Riduzione affitto perché non funziona la pompa biologica 3 risposte
  • Domenico

    inquilino/a

    domande su doveri del locatore per nuovo contratto 1 risposta
    Salve a tutti, spero che qui riesco ad avere una risposta, un mese fa circa sono andato con la mia ragazza a vedere un appartamento tramite agenzia. L'appartamento in questione si presentava in uno stato accettabile tutto sommato, e gli inquilini davanti all'agente dissero "l'unica cosa che porteremo via sarà il divano ed il tavolino in cucina.  Dopo un mesetto siamo riandati per prendere le misure per divano e tavolino e l'appartamento presenta altri problemi, sono spariti plafoniere, lavatrice, specchi e i muri così come le piastrelle del bagno presentano diversi buchi da trapano. E l'agenzia ha risposto che tutta quella roba era stata comprata dagli inquilini e la lavatrice non è un bene primario, andando avanti ad analizzare la casa ci sono altri lavori da fare tra muffa in bagno silicone da cambiare piatrelle forate mobili gonfi di umidità fori per i muri, e sommandone l'acquisto della lavatrice arriviamo a 500 euro (il costo di un mese di affitto)  Cercando in giro c'è un codice 1575 del cc che spiega chiaramente (la cosa locata deve essere consegnata al conduttore in buono stato di manutenzione) lasciando capire che le successive opere di manutenzione ordinaria sono a spese de... Leggi l'intera domanda[+]
  • Camilla

    inquilino/a

    Consiglio problemi impianto elettrico 1 risposta
    Nel nostro appartamento abbiamo riscontrato un problema con l'impianto elettrico che faceva saltare la corren... Leggi l'intera domanda[+]
Esperti piú attivi
  • Romano - profesional
    799 risposte
    19 questa settimana
  • Avv. Leonardo Lastru - profesional
    548 risposte
    7 questa settimana
  • mioAffitto - profesional
    51 risposte
    1 questa settimana
  • Emilio60 - casero/a
    89 risposte
    1 questa settimana