Ho disdetto un co...

valentina87

inquilino/a

Ho disdetto un contratto di locazione di 12 mesi in anticipo per gravi motivi. Il proprietario non ritira la raccomandata

Il contratto era di 12 mesi e scadeva in settembre 2014 ma per gravi motivi spiegati nella raccomandata e per telefono ho inviato disdetta anticipata 2 mesi prima come da contratto locazione.

Come fare se il proprietario non la ritira?

risposte (4)
Valeria P. è stato il primo a rispondere
francesca77 è stata eletta la miglior risposta
Sai rispondere a questa domanda?
Invia risposta
  • Contrattodilocazione.net

    Contrattodilocazione.net

    professionista

    Buonasera,

    l'orientamento in merito all'interpretazione dell'articolo 140 del Codice di Procedura Civile è mutato dal 2010, grazie alla sentenza 3/2010 della Corte Costituzionale.

    In questi casi, la Corte ha voluto indicare che la raccomandata si ritiene ricevuta, anche in assenza di ritiro, a partire dal decimo giorno dalla compiuta giacenza, cioè da quel momento in cui la raccomandata è tornata all'ufficio postale e non è stata ritirata dal destinatario. 

    Il termine, quindi, ha iniziato a decorrere dal 10° giorno dal deposito della raccomandata all'ufficio postale.

    Può tranquillamente richiedere il tracciamento della raccomandata stessa, mediante la ricevuta, all'ufficio postale stesso ed utilizzarla per far valere il diritto alla disdetta anticipata dal contratto. 

    Buona Giornata, Team http://contrattodilocazione.net

  • francesca77

    inquilino/a

    Occorre un legale per adempimenti conseguenti al caso non venga ritirata la raccomandata di disdetta anticipata locazione per depositare una copia dell'atto alla Casa Comunale, all'affissione in busta chiusa alla porta e all'invio della raccomandata con avviso ricevimento ecc. 

  • Valeria P.

    Valeria P.

    inquilino/a

    Ciao Valentina,

    L’art.140 c.p.c disciplina la notifica nei casi di irreperibilità del destinatario o incapacità o rifiuto a ricevere l’atto da parte dei soggetti abilitati.


    In questi casi, la notifica si perfeziona con il compimento di tre specifici adempimenti:
    • deposito di una copia dell’atto nella casa del comune dove la notificazione deve eseguirsi;
    • affissione dell’avviso del deposito in busta chiusa e sigillata alla porta dell’abitazione o dell’ufficio o dell’azienda del destinatario;
    • invio, per raccomandata con avviso di ricevimento, dell’avviso dell’avvenuto deposito.

     

  • utente eliminato

    Buogiorno, 

    in questo caso vale il silenzio assenso.

    • Risposto da: Utente eliminato
    • Da 3 anni
Dubbi? Chiedi alla Community!
Iscriviti alla nostra Newsletter

Se vuoi tenerti aggiornato sulle ultime notizie del settore immobiliario e altro...

non perderti la nostra Newsletter!

Esperti piú attivi