Da conduttore mi ...

marco

inquilino/a

Da conduttore mi è stata contestata l'usura del parquet. Ero sereno perché non ho prodotto rigature, che faccio?

Salve. Da conduttore mi è stata contestata l'usura del parquet, quando
io ero sereno perché non ho prodotto rigature e danneggiamenti. Vi sono
degli sbiadimenti in prossimità delle finestre e delle porte,  a mio
avviso dovuti alla luce solare o entrate accidentali di acqua piovana. I
 padroni esigono che io levighi a mie spese sala e cucina. Le camere,
sempre dello stesso parquet, sono perfette. Ho chiesto loro se allora
stavo in ciabatte in camera e ballavo il tip tap davanti alle porte
della sala. Non hanno saputo rispondermi.
Il parquet aveva 10 anni, e io ho abitato lì negli ultimi  quattro.
A me sembra un estorsione, dopo tutti i soldi di affitto pagato, esigere
il pavimento come nuovo. Anche perchè non sono stato l'unico
coinquilino.
O forse dovevo imparare a volare dentro casa? Dalle tabelle di usura vedo che un parquet dura 40 anni con massimo 4 tirature. Dopo 10 anni, è ora. Devo essere io a pagare?

risposte (5)
Romano è stato il primo a rispondere
Sai rispondere a questa domanda?
Invia risposta
  • marco

    inquilino/a

    Grazie pagmar65. Io ho tentato di proporre un'analisi accurata della situazione, e abbiamo subito offerto di contribuire alla spesa per la zona di entrata, ma ci siamo presi insulti e parolacce. Allora ho detto che non pagavo niente, visto che non hanno le foto per dimostrare lo stato iniziale dell'entrata. C'è da dire che l'entrata è a diretto contatto con la strada esterna, non essendoci un corridoio o una scala interna che conduca all'appartamento. Se non sono in casa e ci piove dentro, vado anche male a rimuovere l'acqua.

    Se con la gente non si riesce a comunicare, la situazione si fa pesante e angosciosa. E solo per aver detto che ho raccolto informazioni, mi hanno minacciato di fare attenzione con la mia attività. Devo chiamare i carabinieri?
    • Risposto da: marco
    • Da 6 giorni
  • pagmar65

    proprietario/a

    Ciao! Da come riporti, le richieste del locatore sembrerebbero eccessive/pretestuose. Probabilmente il tuo contratto riporta semplicemente che limmobile è in buone condizioni. Lo sbiadimento da sole non è una causa di deterioramento da far ricadere allinquilino, a meno di specifica previsione contrattuale sulle attenzioni da avere sul parquet (per es. dovute al suo pregio), ma semplice naturale deterioramento, tra laltro indipendente dalluso dellinquilino. Lo sbiadimento da pioggia, invece, si ha quando lacqua staziona un po troppo sul parquet prima di passare ad asciugarla. Su questo punto appariresti un po più debole. Da qui a rifare tutto mi sembra eccessivo/sproporzionato. Ti posso consigliare di negoziare un certo valore a compensazione. Nella realtà pratica si trovano furbi sia tra i locatori che tra glinquilini. Spetta a te oggettivamente ponderare dove si colloca il tuo locatore e dove ti collochi tu! Se siete entrambi corretti, certamente troverete una mediazione soddisfacente entrambi le parti. In ogni altra combinazione ci potranno solo essere attriti crescenti e livello di mediazione più sbilanciato su una delle parti.
  • Romano

    professionista

    Buongiorno, il non avere compilato a suo tempo la scheda tecnica, si passa dal momento della interruzione del rapporto di locazione, a un rapporto di animosità litigiosa.
    • Risposto da: Romano
    • Da 1 settimana
  • marco

    inquilino/a

    Grazie Romano per il suo contributo.
    Non è stato parlato di quello cui lei fa riferimento. La casa è stata consegnata anche in pessine condizioni di muffa, camuffate in maniera piuttosto rocambolesca. Al problema muffa mi fu risposta con aggressività che dovevo "aprire le finestre", ora all'uscita dalla casa mi si rimprovera di aver maltrattato il pavimento, in quanto a mio avviso lo stato del pavimento è, se non più ottimo, comunque buono.
    Lei non crede che si tratti invece di "normale usura" che vuole essere trasformata in "danno da risarcire"? Per di più da parte di proprietari che non meritano nessuna cordialità...
    • Risposto da: marco
    • Da 1 settimana
  • Romano

    professionista

    Buongiorno, questo avviene sempre perché prima della stipula non viene mai compilata la scheda tecnica per il calcolo del canone di locazione ex art.2 comma3 della legge 9/12/98 n. 481. Compilata questa scheda, con tutte le anomalie riscontrate, il canone di locazione sarebbe stato  adeguato allo stato in cui si trova l' appartamento attualmente. Ora, resta da stabilire se il canone di affitto che viene versato, è adeguato per un pavimento perfetto o se in vece ha tenuto conto di questa anomalia (anche se lieve e di poca importanza) di sbiadimento parziale del parquet.
    • Risposto da: Romano
    • Da 1 settimana
Dubbi? Chiedi alla Community!
Iscriviti alla nostra Newsletter

Se vuoi tenerti aggiornato sulle ultime notizie del settore immobiliario e altro...

non perderti la nostra Newsletter!

Esperti piú attivi